Mons. Francesco Di Vincenzo, tra gli iniziatori della Comunità “Ancilla Dei” di Enna – sorta nel 1977 in seno al “Rinnovamento nello Spirito Santo” e tra le primissime espressioni di questo Movimento ecclesiale in Italia – con testamento olografo del 25.04.1983 lasciava tutti i suoi beni alla Comunità medesima, perché si ponesse “nel mondo” come segno e testimonianza della carità irradiante gioia e pace.

Il Rinnovamento nello Spirito custodisce come un tesoro geloso lo spirito mite e pacifico di Mons. Francesco Di Vincenzo – padre, fratello, amico – ne ricorda la semplicità evangelica, la gioiosa riscoperta dell’azione dello Spirito Santo, la pienezza del sacerdozio vissuto in seno alla Comunità “Ancilla Dei”, la partecipazione alle sofferenze Cristo, lo speciale amore per la Chiesa e per il servizio carismatico dei fedeli laici.

Lo scopo della Fondazione consiste nella promozione religiosa e culturale dell’uomo, mediante l’attuarsi di iniziative educative e rieducative che esprimono compiutamente la risposta ai bisogni primari della persona umana, con particolare riferimento agli strati più disagiati della popolazione – giovani, famiglie, anziani, sofferenti – secondo gli ideali e gli insegnamenti propri della dottrina sociale della Chiesa.

In particolare, la Fondazione promuove e realizza opere a servizio delle “quattro formazioni sociali” in cui l’uomo nasce, cresce, si forma, si relaziona, realizza la sua personalità, produce ricchezze materiali e spirituali – la Famiglia, la Chiesa, la Cultura e il Lavoro – nel rispetto delle tre inscindibili dimensioni costitutive della persona umana (spirito, anima e corpo).

Con un’intesa regolata da un contratto di comodato d’uso gratuito trentennale e rinnovabile, stipulato in data 17.08.2001, la Diocesi di Piazza Armerina ha affidato alla Fondazione la responsabilità di ideare, avviare e condurre un progetto di redenzione sociale dedicato ai detenuti e alle loro famiglie presso il Fondo rurale storico appartenuto alla famiglia Sturzo, in contrada Russa dei Boschi alle porte di Caltagirone, di proprietà del Seminario della Diocesi armerina.

Nasce così il Polo di Eccellenza di promozione umana e della solidarietà «Mario e Luigi Sturzo».

Per volontà del compianto Vescovo di Piazza Armerina S. E. mons. Vincenzo Cirrincione, reiterata dal successore pro tempore S. E. mons. Michele Pennisi, il dott. Salvatore Martinez è il presidente della Fondazione dall’anno 2000.